Vercelli, donne sfilano contro il tumore “La bellezza oltre la malattia”

Cinquantadue donne, dai 30 agli 80 anni, hanno sfilato in passerella testimoniando la loro dura battaglia: quella contro il tumore. Ecco quello che è accaduto durante un evento organizzato presso il teatro di Vercelli da Silvia Bisconti, creatrice del marchio Raptus&Rose, insieme alla sezione Lilt locale.

Silvia Bisconti, creativa e fondatrice del marchio Raptus&Rose ha raccontato il progetto È un’esperienza straordinaria, che insegna che l’amore per se stessi deve essere tutelato soprattutto nella fragilità della malattia. L’idea di una sfilata di moda nasce dal desiderio di far vivere alle donne seguite dalle associazioni oncologiche un’esperienza per migliorare la loro qualità di vita. È un evento che diventa un gesto di cura, che coinvolge le pazienti ma anche il personale sanitario che quotidianamente è impegnato nella cura della patologia tumorale.”.

A realizzare gli abiti è stato coinvolto l’atelier Raptus&Rose si propone di vestire tutte le donne, di tutte le taglie e di tutte le età, esaltando la diversità come valore assoluto. A dare maggior risalto a questa filosofia, la particolarità che le sfilate non sono tenute nei luoghi convenzionali, ma per strada, nelle piazze e, come in questo caso, nei teatri.

Al Civico sarà esposta anche l’installazione di Carla Crosio con testo critico di Diego Pasqualin. Si tratta di grossi globuli di marmo con degli inserti di materiali che col tempo si sgretolano.

in: Eventi
15 Aprile 2019
di silvia