Un tocco di rosso in cucina: i lamponi

 

 

 

Pan di spagna ai frutti di bosco

Sbattere le uova con lo zucchero, unire il burro fuso, la farina con il lievito.
Versare questo impasto in una teglia abbastanza grande e con bordi alti, rivestita di carta forno; versare i lamponi e i mirtilli e infornare il pan di spagna ai frutti di bosco per 30 minuti a 180°.

 

 

 

 

 

 

 

Pavlova

Iniziare a montare gli albumi con il sale usando le fruste elettriche. Dopo qualche minuto, unire poco per volta metà dello zucchero e continuare a montare. Aggiungere il resto dello zucchero, la maizena, la vanillina e goccia a goccia il limone. Sbattere finché il miscuglio sarà diventato spesso e lucente. Versare la meringa sulla placca foderata di carta forno, modellandola con la spatola in una grande forma rotonda; poi alzare il bordo creando la forma di un cestino poco profondo. Cuocere in forno caldo a 140° per circa 1 ora e mezza finché la meringa non diventa color nocciola pallido. Lasciarla raffreddare nel forno spento. Tagliare le fragole a pezzi. Disporle nella meringa fredda, coprire con la panna montata. Decorare la pavlova con i lamponi e qualche fragola.

 

 

Torta gelato alla frutta

Mettere i biscotti nel mixer, frullarli, aggiungere il burro fuso e versare questo composto in una tortiera da 24cm, rivestita sulla base con la pellicola e sui bordi con la carta forno.
Per il gelato, sbattere i tuorli delle uova con lo zucchero, diliuire con il latte e versare il composto in pentolino sul fuoco, per farlo addensare; unire a questa crema la vanillina e a parte montare separatamente sia la panna che gli albumi con un pizzico di sale. Ottenuti così tre composti, dopo aver fatto raffreddare la crema, incorporare molto delicatamente la panna, gli albumi, il cioccolato bianco tritato e i lamponi interi (50 gr). Versare il composto nella tortiera, sulla base di biscotto, decorare con i lamponi (100 gr) frullati e ridotti in crema e far riposare la torta gelato alla frutta in freezer per minimo 4 ore.

 

 

 

 

Biancaneve di cioccolato

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria con l’acqua e quando è sciolto unire anche il burro. A parte mescolare le due farine setacciate con lo zucchero, aggiungere poi le uova leggermente sbattute, i semi della stecca di vaniglia e in ultimo il burro fuso con il cioccolato. Amalgamare bene il tutto e versare poi il composto cremoso in uno stampo, preferibilmente a cerniera, da 26cm rivestito di carta forno. Livellare bene la crema e, volendo, tuffare dei lamponi. Cuocere questa biancaneve al cioccolato in forno a 180° per circa 100-110 minuti.
Farla infine raffreddare, toglierla dallo stampo e coprirla con della panna montata, volendo colorata con gli appositi coloranti. Decorare infine con tanti confettini colorati.

 

 

 

 

Mousse al cioccolato bianco e lamponi

Impastare la farina, l’albume ( i 100 gr ), il burro e lo zucchero a velo fino ad ottenere un composto omogeneo. In una teglia, mettere l’impasto steso sottilmente e creare delle lingue di gatto. Infornare per circa 10 minuti a 160° gradi. Sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco e farlo raffreddare leggermente con della panna fresca. Mettere nella planetaria: il cioccolato, la panna montata, due tuorli d’uovo e gli albumi montati a neve. A questo punto sfornare le lingue di gatto e servire alternando alle cialde, la mousse e dei lamponi freschi. Decorare con qualche fogliolina di mentuccia.


in: La nostra cucina
26 Luglio 2012
di alessio