Un po’ di Veneto in tavola

 

Regione: Veneto

 

Asparagi di Bassano alla vicentina sparsi all’uso de Bassan

Dosi per: 4 persone, Tempo Richiesto: 30 min, Portata: Antipasti

In questa ricetta tipica veneta viene utilizzato l’aparago di Bassono: questo, caratterizzato da un colore bianco, è un prodotto DOP della zona di Vicenza. Per questa ricetta tipica deve per forza essere utilizzato questo particolare ingrediente altrimenti perde tutto il suo carattere “tipico” che la contraddistingue.

Risotto al tartufo dei Berici

Dosi per: 4 persone, Tempo Richiesto: 45 min ,Portata: Primi e zuppe

Il tartufo dei Berici è una particolare varietà di tartufo, chiamata Scorsone, che viene trovata solo nella zona dei colli Berici, a sud della città di Vicenza. Insieme a questi altri prodotti tipici come ad esempio il prosciutto dei colli e il vino locale. Tornando al tartufo, questo viene molto usato per la preparazione dei risotti in quelle zone.

 

Quaglie con porcini

Dosi per: 4 persone, Tempo Richiesto: 50 min, Portata: Secondi

Pulire i funghi, passarli con uno straccio umido, affettarli sottili. Fiammeggiare le quaglie sul fuoco, strofinarle con della carta da cucina per togliere bene i residui di piume, poi condire con sale e pepe, 2 foglie di salvia in ciascuna e avvolgerle quindi nelle fette di pancetta. Scaldare in un pentolino il brodo. In una padella sciogliere 20 gr di burro con u filo di olio, farvi rosolare le quagie, sfumare con il vino e non appena è evaporato unire i funghi, sale e pepe. Cuocere per circa 20 minuti, bagnando le quaglie con del brodo di tanto in tanto. Infine servire le quaglie con i funghi e bagnarle con un liquido ottenuto sciogliendo il burro rimasto con un cucchiaio di farina.

Torta putana

Dosi per: 6 persone, Tempo Richiesto: 120 min, Portata: Dessert

Questo dolce veneto, prima di tutto caratterizzato da un nome senza dubbio molto particolare (putana con una T sola: non si capisce se indica una ricetta di facili costumi oppure una ricetta aperta agli ingredienti più diversi), è tipico delle zone di Vicenza, dove un tempo veniva cotto in recipienti di terracottra disposti sotto le bronse (braci). Questo dolce ha tantissime varianti, ogni famiglia vicentina ha la propria.


in: La nostra cucina
23 Ottobre 2012
di silvia