TheFork lancia la “Cena Sospesa” per i bisognosi

Con pochi clic si potrà offrire una cena a chi ne ha più bisogno nel periodo del coronavirus: è quanto propone l’app per la prenotazione nei ristoranti TheFork a favore del Banco Alimentare, la rete che recupera le eccedenze da tutta la filiera, con l’iniziativa di solidarietà “Cena Sospesa“.

Il servizio, attivo sull’applicazione per tutto il periodo dell’emergenza da Covid-19, consente agli utenti la possibilità di offrire un pasto a un’altra persona o famiglia effettuando una donazione libera al Banco Alimentare. L’iniziativa è programmata come un vero e proprio “ristorante virtuale” chiamato “Cena sospesa”, dove gli utenti potranno “prenotare” un pasto e offrirlo ai più bisognosi, con la possibilità di lasciare un messaggio solidale sotto forma di recensione.

L’attività di solidarietà si ispira all’usanza campana del “caffè sospeso” e alla più recente “spesa sospesa” che si sta diffondendo per fronteggiare le difficoltà economiche generate dal lock-down. “Stiamo vivendo- afferma il membro del board di TheFork Almir Ambeskovic – un momento di grande difficoltà che dura ormai da diverse settimane. Sentiamo la mancanza della nostra vita normale, delle nostre abitudini quotidiane. Ci manca incontrare i nostri cari, gli amici, uscire per una passeggiata e perché no godersi una cena al ristorante. Ci sono però molte persone per le quali il cibo non è solo un conforto, ma una necessità primaria difficile da soddisfare. Questa iniziativa nasce dalla volontà di aiutare chi ne ha più bisogno, simulando un’esperienza che speriamo torni presto a essere la normalità: prenotare una cena fuori.

in: Notizie Dal Mondo
10 Aprile 2020
di silvia