Spreco alimentare: nasce l’idea delle cucine smart

Se il problema legato allo spreco alimentare è mondiale e ogni giorno sempre più rilevante, è arrivato il momento di trovare delle soluzioni che siano radicali e risolutive a questo problema: l’Università del Queensland in Australia lancia l’idea di introdurre sul mercato il frigorifero smart, che a quanto sostengono loro aiuterebbe a ridurre gli alimenti da eliminare.

Alla base dello spreco alimentare c’è sempre una mancata “conoscenza” di quello che si ha in casa, sopratutto in frigorifero: se in questo elettrodomestico vengono riposti tutti gli alimenti freschi e che hanno nella maggior parte dei casi una data di scadenza abbastanza vicina, sarebbe una buona abitudine cercare di ricordarsi e avere sempre a mente cosa si ha all’interno di esso. A ciascuno di noi capita spesso di dimenticarsi che anche sul fondo del frigorifero e dei ripiani finiscono gli alimenti, non sempre ci si ricorda di tutto quello che si mette in frigo e questo porta col tempo a dover buttare via un sacco di alimenti che se fossero stati consumati per tempo non portavano ad effettuare questa azione negativa.

L’idea del frigorifero smart è innovativa ma semplicissima: il dottor Geremy Farr-Wharton ha sperimentato un sistema per organizzare il cibo nel frigorifero per colori in base alla tipologia degli alimenti, con tanto di una tabella sullo sportello per indicare dove era localizzato.

“Abbiamo riscontrato che quando le persone sanno dove viene conservato il cibo sono piu’ propense nell’utilizzarlo. Ad esempio nella maggior parte delle case ci sono di solito al massimo due persone che fanno la spesa, quindi se gli altri non sanno che e’ stata comprata una mela, nemmeno la mangeranno e quella mela potrebbe finire nella spazzatura.”.

Ma oltre a questa funzione, è nata anche l’idea di installare all’interno di questi elettrodomestici anche una “FridgeCam”, ovvero una telecamera che punta all’interno del frigorifero e invia foto del suo contenuto su un sito web dove gli utenti potranno entrare e avere sempre la situazione sotto controllo.

Terza ma non meno importante e tra tutte forse più utile è “EatChaFood”, cioè un’applicazione per gli smartphone che fornisce suggerimenti in base alle scorte alimentari del frigo e delle loro scadenze.

in: Notizie Dal Mondo
06 Agosto 2015
di silvia