Sottopeso o sovrappeso, entrambi fanno male alla salute

Il sovrappeso e il sottopeso vanno “a braccetto”, in entrambi i casi sono dannosi per la salute e per la vita, perché secondo uno studio recente essere troppo grassi o anche troppo magri ci fa perdere in media 4 anni di vita.

PESO IDEALE è il titolo di un nuovo rapporto, definito tra i più grandi del suo genere, recentemente pubblicato sul The Lancet, una rivista scientifica inglese di ambito medico fondata nel 1823.

L’analisi ha coinvolto circa 2 milioni di persone nel Regno Unito, prima di arrivare a formulare la seguente teoria: i ricercatori hanno scoperto che, a partire dall’età di 40 anni, le persone con un indice di massa corporea sana (IMC) presentavano un più basso rischio di morire di malattia, mentre le persone con un indice di massa corporea superiore e inferiore a quello ottimale rischiavano di avere vite più brevi.

Questo vuole dire che essere sovrappeso o obesi o, al contrario, troppo magri, aumenta il rischio di molte malattie mortali, accorciando l’aspettativa di vita di quattro anni.

In particolare i dati influenti di questo studio sono quelli relativi all’Indice di Massa Corporea (IMC).  Per le persone obese, ovvero con un indice calcolato superiore a 30, l’aspettativa di vita è risultata minore di 4,2 anni per gli uomini e 3,5 per le donne, soprattutto per tumori e malattie cardiovascolari, ma anche per molte altre patologie potenzialmente fatali, da quelle respiratorie al diabete. Per chi è sottopeso invece, la riduzione è risultata di 4,3 anni per gli uomini e 4,5 per le donne, a causa di una serie di patologie diverse, dall’Alzheimer al suicidio.

La conclusione è stata che un livello di IMC “sano” va da 18,5 a 25.

Il dott. Krishnan Bhaskaran, autore del rapporto, ha dichiarato alla BBC: “Per la maggior parte delle cause di morte abbiamo scoperto che esisteva un livello di BMI” ottimale “, con rischio di morte in aumento sia al di sotto che al di sopra di tale livello. “Per la maggior parte delle cause di morte, maggiore è la differenza di peso, maggiore è l’associazione che abbiamo osservato con il rischio di mortalità.

in: Salute e Benessere
05 novembre 2018
di silvia