Sistema immunitario affaticato, ecco le 5 cause

Gli alimenti si dividono in due grandi categorie: quelli che fanno bene al 100% e quelli che possono fare male o essere in parte nemici al nostro organismo. Ci sono infatti alcuni alimenti che, pur magari facendo bene da un lato, se si esagera possono avere conseguenze negative ad esempio sul funzionamento del nostro sistema immunitario.

In questo periodo che ci sta lentamente portando verso la stagione più fredda, siamo tutti più soggetti a raffreddori e piccole influenze; per evitarle o per cercare di abbassare la possibilità che ci colpiscano, ci sono alcuni alimenti che è meglio consumare che fanno da “protettivi” mentre ce ne sono altri, 5 in particolare”, che sarebbe meglio dosare con maggior attenzione se non evitare del tutto per brevi periodi.

Gli alimenti che affaticano il nostro sistema immunitario e ci fanno essere più deboli e sensibili davanti a queste fastidiose “malattie” invernali sono: zucchero, cereali e pane bianco, cibi grassi, alcool, latticini.

Un alto livello di zucchero nel sangue riduce notevolmente la capacità degli anticorpi di uccidere batteri e virus; tutti i cibi raffinati com caramelle e biscotti, bevande zuccherate sarebbero da evitare. I cereali e il pane bianco, definiti anche come carboidrati semplici, una volta che vengono digeriti dal nostro stomaco si trasformano in glucosio; per questo è meglio preferire i cereali integrali. I cibi grassi, da sempre una categoria di alimenti che è meglio tenere molto moderata nella dieta, nel periodo di cambio stagione riescono ad influenzare negativamente la resistenza alle malattie infettive e in alcuni casi influenzano la predisposizione ad alcune forme di cancro. L’alcool da sempre danneggia il sistema immunitario e interferisce con la capacità del corpo di combattere le infezioni. Infine i latticini hanno al loro interno alti livelli di zucchero, i latticini in particolare vanno a colpire il sistema respiratorio e la salute dei polmoni.

in: Salute e Benessere
29 settembre 2014
di silvia