Servono genitori più consapevoli, i dati dell’obesità infantile

I dati raccolti in questo nuovo stadio della ricerca evidenziano come ci sia un leggero calo del sovrappeso e dell’obesità infantile, che si concentra maggiormente nella fascia di età compresa tra gli 8-9 anni; “Un calo modesto ma progressivo” evidenziano gli esperti, affermando positivamente che questo è solo il primo passo per un maggiore cura della salute infantile.

Nonostante un miglioramento, i dati raccolti lungo tutta la Penisola evidenziano come la situazione sia ancora al si sopra dei livelli di guardia, in particolare nel Nord del paese dove l’uso e il consumo dei “cibi spazzatura” è molto più elevato rispetto al sud.

Il punto di partenza per una buona alimentazione di un bambino sono sicuramente i genitori, più la loro consapevolezza è alta sul tema del cibo e dell’alimentazione, più si evitano problemi di questo genere. A far chiarezza è Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità “Gli ultimi dati sono un segno che le politiche sanitarie messe in atto cominciano a dare i primi risultati. Ma resta molto da fare, soprattutto nella promozione della consapevolezza sui corretti stili di vita. I genitori devono fare la loro parte. Circa il 40 per cento delle madri di bambini in sovrappeso o obesi ritiene che il peso del proprio figlio sia nella norma”.

Gli errori che si commettono maggiormente e spesso anche senza darci troppo peso sono legati a: saltare la prima colazione, eccessivo consumo di bibite zuccherate anche se etichettate come ‘light’, poca frutta e verdura nella dieta di tutti i giorni, merende troppo pesanti e cena scarsa. A tutti questi fattori si aggiunge infine anche l’attività fisica che viene svolta troppo poco. La Fondazione Umberto Veronesi ha rivelato i seguenti dati: il 23,5 per cento dei bambini svolge giochi di movimento non più di un giorno a settimana, il 33,8 per cento dei bambini svolge attività fisica strutturata non più di una volta a settimana e il diciotto per cento non aveva fatto attività fisica il giorno precedente l’indagine

in: Notizie Dal Mondo
15 Maggio 2017
di alessio