Riso, una questione di salute

Il riso, in particolare quello integrale, è un alimento ricchissimo si proprietà benefiche: evita l’accumulo di tossine nel nostro corpo, disinfiamma il tratto digestivo, combatte la fame nervosa, depura e riattiva l’intestino e, grazie alla presenza di fibre, contribuisce a mantenere bassi i livelli di “colesterolo cattivo” (LDL).

Il riso è caratterizzato da un contenuto in carboidrati pari circa al 78%, in proteine al 7% circa e in lipidi per circa lo 0,6%. La sua digeribilità è superiore a quella degli altri cereali, tanto da essere assimilato in 60-100 minuti e, in più, contiene acidi grassi essenziali.  Il riso è inoltre un alimento ricco di proprietà curative: contribuisce a ridurre il rischio di malattie come il cancro, malattie legate al cuore e l’artrite. Inoltre la presenza di manganese aiuta a mantenere “sano” il sistema nervoso e contribuisce a mantenere nella norma i livelli di zuccheri nel corpo. Inoltre il riso, fra tutti i cereali, è l’alimento più completo: 100 grammi forniscono circa 330 chilocalorie ed un notevole contenuto di fibra, vitamine e diversi sali minerali.

Molti medici consigliano di sostituire alla pasta il riso integrale: questo perché prima di tutto non contiene glutine e diventa quindi un ottimo alimento per coloro che soffrono di celiachia, inoltre è capace di ridurre le intolleranze che possono favorire il gonfiore addominale [leggi anche qui -> Alimenti da non mangiare per non ostacolare la digestione].

in: Alimentazione
18 Gennaio 2016
di silvia