Piemonte: menù di Natale

 

Ravioli al Castelmagno e tartufo

Per la pasta lavorare la farina con le uova e un pizzico di sale; ottenuto un panetto ben uniforme, farla riposare per un’ora sotto ad un canovaccio. Stenderla quindi in una sfoglia sottile e ritagliare tante strisce larghe 10 cm.
Per il ripieno, tagliare in pezzi il Castelmagno e metterlo in un pentolino con il latte, farlo sciogliere a bagnomaria, poi toglierlo dal fuoco e incorporarvi ricotta, parmigiano, tuorli e una presa di sale. Farlo raffreddare.
Su metà di ogni striscia di pasta disporre vari mucchietti di composto, ripiegare la striscia di pasta in due lungo il lato corto, schiacciare bene tra ogni mucchietto e lungo i bordi, quindi con una rotella dentellata ritagliare … [continua]

 

Bollito misto

Prendere una pentola molto capiente e riempirla per 3/4 di acqua fredda, aggiungere una manciata di sale grosso, la cipolla pelata, le coste di sedano, la carota, le foglie di alloro, il prezzemolo lavato e portare ad ebollizione, lasciandola bollire per 15 minuti circa.
Nel frattempo lavare bene tutte le carni, alla gallina piegare e legare le zampe; aggiungere al brodo preparato sia le parti del manzo che del vitello, riposare nuovamente a bollore e far cuocere per altri 15 minuti. Abbassare quindi la fiamma e cuocere per 2 ore (dopo 3 quarti d’ora unire anche la gallinella).
Nel frattempo in un’altra pentola far cuocere il cotechino per un’ora e mezza, immergendolo in acqua fredda non salata. Separatamente cuocere anche la testina e la coda di bue, entrambe rispettivamente … [continua]

 

Patate al tartufo

Lessare le patate in acqua bollente salata per 20 minuti, poi scolarle leggermente al dente, togliere la buccia e lasciarle intipidire; affettarle poi sottili.
In una padella far sciogliere il burro, aggiungere poi le patate e farle cuocere mescolando molto delicatamente. Quando sono ben rosolate da entrambi i lati, coprirle con una grattata di tartufo bianco, condire con sale e pepe, spolverizzare con il parmigiano grattugiato e servire calde, come accompagnamento alla carne.

 

Budino di castagne

Stemperate nel latte la farina di riso, unite lo zucchero, versate il preparato in un pentolino e fate cuocere per circa 15′ sempre mescolando. Fate intiepidire, poi incorporate il madera (potete sostituirlo con dell marsala o porto), i tuorli delle uova, l’uvetta e le castagne lessate, sbucciate e sbriciolate. Rimettete il tutto sul fuoco e portate a bollore continuando a mescolare. Lasciate nuovamente intiepidire, poi unite gli albumi montati a neve fermissima. Versate il tutto in uno stampo da budino e fatelo cuocere a bagnomaria per circa 20′ in forno già caldo a 160′. Sfornatelo, fatelo raffreddare, poi … [continua]

in: La nostra cucinaNatale
27 Novembre 2012
di silvia