Pane fresco contro Pane precotto: in arrivo la legge per tutelare l’artigianale

La richiesta di pane fresco artigianale sta lentamente calando perché sul mercato sono stati introdotti i prodotti da forno precotti. Ma questa scalata sta per finire perché verrà introdotta dal 2016 una legge a tutela dell’artigianalità di questo prodotto.

E’ una legge realizzata solo per favorire e tutelare il prodotto da forno fresco, serve a favorire una scelta consapevole tra i consumatori e segna una profonda differenza tra un prodotto artigianale e uno industriale. La proposta di legge è stata presentata alla Camera dal deputato Giuseppe Romanini assieme alle associazioni dei panificatori artigianali e porta il nome di “Disposizioni in materia di produzione e vendita del pane”.

Nel testo del disegno di legge “Una distinzione estremamente necessaria non solo per i panificatori ma anche per gli acquirenti a cui la legge ha promesso fin dal 2007 di fornire gli elementi utili per compiere un acquisto oculato e comprendere se il pane che si compra è fresco artigianale o, ad esempio, sfornato ma prodotto con base surgelata o prodotto altrove, anche fuori dell’Unione europea. E’ fatto divieto di utilizzare la denominazione di pane fresco per il pane destinato ad essere posto in vendita il giorno successivo a quello in cui è stato completato il processo produttivo, indipendentemente dalle modalità di conservazione adottate. Nonchè per il pane posto in vendita successivamente al completamento della cottura di pane precotto, comunque conservato e per il pane ottenuto dalla cottura di prodotti intermedi di panificazione, comunque conservati.”.

in: Notizie Dal Mondo
07 Ottobre 2015
di silvia