Nutraceutica, l’ultima frontiera dal benessere

Come si può ben intuire dal nome, la nutraceutica, il cui termine è stato coniato nel 1989 dal dottor Stephen De Felice, unisce la nutrizione con la farmaceutica ed è stata creata per studiare gli alimenti che si suppone abbiano una funzione benefica sulla salute umana.

L’obiettivo appunto di questa “branca della medicina” è quello di studiare i cibi come se fossero dei veri e propri medicinali lasciando da parte per un attimo i loro principi nutritivi. Ancora non molto conosciuta, la nutraceutica è stata presentata durante un workshop durante il suo V Congresso Nazionale che si è svolto a Expo Milano 2015 presso il Padiglione Italia.

In questa occasione si è parlato degli ultimi traguardi raggiunti in questo campo: la nutraceutica è in continua crescita e molte delle sostanze di origine naturale testate in recenti studi hanno ottenuto ottimi risultati sia in Italia che all’estero.

Al centro del dibattito c’erano due soli alimenti, quali Cioccolato e Curcuma; il primo destinato alla cura per l’ipertensione e il secondo quale valido aiuto contro l’Alzheimer.

Cioccolato e Ipertensione: il cioccolato amaro è noto come un potente prodotto per la pressione alta.; il motivo è la presenza di molecole note come “flavanoli” nel cioccolato amaro che dilatano le arterie e riducono la pressione.

Curcuma e Alzheimer: la protagonista qui è la componente base del curry, ovvero la curcumina; dalla presentazione si è evidenziato come si dove consuma curry l’Alzheimer è raro.

in: Conoscere gli ingredienti
03 Giugno 2015
di silvia