Natale e cibi classici: diamo un occhio alle calorie

Manca ancora un po’ di tempo al Natale, ma c’è già odore di festa in giro, e come ogni festa che si rispetti porta fin da ora a pensare ai dolci e a tutte quelle pietanze classiche di questo periodo. Ma quali mettere in tavola? C’è chi pensa anche in questo periodo alle calorie? Ecco un piccolo aiuto sui cibi più ricercati e più calorici.

In una tavola di Natale che si rispetti non possono mai mancare i due dolci per eccellenza, i due dolci che sono il vero simbolo di questa festa, ovvero Pandoro e Panettone. Ma quale dei due è più grasso? Quale dei due ha più calorie? Quale dei due diventa poi più faticoso da smaltire?

Il re per eccellenza in fatto di calorie a Natale è proprio il pandoro: se si mangiano circa 100 gr di pandoro si introducono nel nostro corpo ben 414 calorie, mentre se si mangia la stessa quantità di panettone la quantità di calorie assunta è “solo” pari a 333. Il panettone classico inoltre si rivela essere, sempre a parità di quantità anche più leggero dei semplici grissini: infatti 100 gr di grissini sono ben 420 calorie.

A seguire i cibi che tendenzialmente non mancano mai sono:

– il torrone, che ha 460 calorie;

– la mostarda, con le sue 250/300 calorie;

– noci, datteri e frutta secca, che a seconda del tipo variano dalle 269 dei datteri alle 662 calorie delle noci;

– il cioccolato, sempre presente sia durante le feste che nel resto dell’anno: non serve evidenziare la quantità di calorie, un cubetto al giorno fa sempre bene soprattutto all’umore, meglio non abusarne perché è ricchissimo di zuccheri.

in: La nostra cucina
10 Dicembre 2015
di silvia