Molestie sul set, Sarah Jessica Parker denuncia il cast di “Sex and the city”

La serie tv cult della fine degli anni ’90, trasformatasi poi in un film, è al centro di pesantissime polemiche. Il tema degli abusi sul set arriva anche qui dove a denunciare situazioni passate è la protagonista Sarah Jessica Parker. Rimasta zitta fino ad oggi, l’attrice che interpreta Carrie Bradshaw rivela che anche lei sul set subì alcuni soprusi da parte di un attore importante, del quale però non ha voluto svelare il nome.

Nonostante fosse la protagonista indiscussa, l’attrice ha ammesso di non essersi sentita in una posizione di potere. Per questo motivo cercò di denunciare l’accaduto minacciando i produttori della serie tv (andata in onda dal 1998 al 2004) di abbandonare il set se le cose non fossero cambiate.

“Credo che non importi quanto sei evoluta e moderna. Nonostante il mio ruolo non mi sentivo completamente nella posizione di parlare, non mi sentivo potente come l’uomo che si comportava in modo inappropriato. Mi sembrava sbalorditivo dirlo ad alta voce, c’erano molte occasioni in cui accadeva” racconta oggi, in un momento storico in cui il tema degli abusi sessuali sul set è sempre più frequente “Avrei avuto ogni ragione per dire che era inappropriato, ma non riuscivo ad esternare quanto mi mettesse a disagio questa situazione. Ne ho parlato con il mio agente, che l’ha poi comunicato ai produttori”.

Alla fine la sua denuncia silenziosa è stata ascoltata tanto che lei stessa ha felicemente dichiarato “In poche ore tutto cambiò”.

in: Notizie Dal Mondo
08 Luglio 2019
di silvia