Melegatti, la storia a lieto fine di questo Natale

Il pandoro Melegatti è quest’anno il simbolo della ripresa dei lavoratori dell’azienda veronese, fallita e riaperta dai suoi dipendenti.

La “gara di solidarietà” è iniziata il 20 novembre, quando con un post su Facebook alcuni lavoratori dell’azienda hanno diffuso il messaggio della delicata situazione in cui versava l’aziendaQuesto è il primo pandoro sfornato nello stabilimento Melegatti di San Giovanni Lupatoto (Verona) tenuto in vita dai dipendenti che da agosto non ricevono lo stipendio. Una bella fotografia dell’Italia che non molla, che difende il lavoro e la tradizione. Se possiamo compriamo in questo mese anche un solo prodotto Melegatti“.

Da quel giorno a Verona e in tutta Italia è iniziata una vera e propria corsa al pandoro: la storica azienda era fallita e per aiutare i suoi dipendenti (da agosto senza stipendio) che hanno voluto acquisirla, l’Italia intera si è mobilitata nell’acquisto del dolce di Natale facendo registrare così in poche settimane un bilancio già positivo.

Dal web tantissimo il sostengo e tantissimi i pandori venduti in tutta Italia; ad appoggiare questo progetto di rinascita anche la Rete degli studenti Medi e il sindacato degli universitari Udu Veneto “Siamo solidali con le operaie e gli operai della Melegatti ci attiveremo nelle università e negli spazi universitari per dare tutto il supporto necessario. A Natale vogliano salvare il lavoro, ancora meglio se possiamo farlo mangiando un pandoro”.

in: NataleNotizie Dal Mondo
11 dicembre 2017
di silvia