Masterchef ritorna senza Bastianich: il nuovo cast

Masterchef torna rinnovato, il talent di Sky presenta in anteprima il nuovo team dei giudici che dopo tanti anni si ritrova a dire addio ad un volto noto. Joe Bastianich lascia il programma e con i suo addio anche la gara cambia completamente.

Le novità del cooking show più amato dal pubblico sono contate ma efficaci: sarà un’edizione verde (attenta cioè all’ambiente e al plastic-free) e spunta il “grembiule grigio”. Cosa sia è presto detto: per finire tra i venti concorrenti della Masterclass si devono passare tre step: presentazione di un piatto a scelta, test di abilità e sfida finale. Ottenendo i tre sì dei giudici. Ma chi dovesse convincere al primo colpo due giudici su tre con il proprio piatto può vestirsi di grigio, giocarsi una prova di abilità e, nel caso uno dei tre giudici decida di puntare su di lui, andare avanti.

“Quest’anno abbiamo alzato l’asticella”, hanno detto i “giudici stellati” Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli, schierati nella nona edizione, domani al via, in un tridente dopo la pausa di Joe Bastianich. Per quest’ultimo l’affettuoso pensiero di Cannavacciuolo: “Un grandissimo amico che ha fatto la storia del programma e che rimane sempre nel giro”.

A vincere in questa edizione è anche il fair play: “Mi ha colpito molto la lealtà tra i rivali spiega Locatelli MasterChef ha dimostrato che la cucina è anche relazione con gli altri”. Della stessa idea chef Cannavacciuolo: “Questo programma ha cambiato la percezione e il linguaggio degli italiani appassionati di cucina. Quanto ai concorrenti, in studio noi vediamo cose che il pubblico magari non vede: anche solo come prendono un piatto in mano, o lo stile con cui lo concepiscono”. Tra gli ospiti attesi, giovani chef in ascesa e, come dice Locatelli, “uno dei massimi chef contemporanei: il francese Yannick Alleno”.

in: Film e programmi tv
18 Dicembre 2019
di silvia