Marco Bianchi risponde alla finta vegana “Bastava che fossi onesta”

Lo chef Marco Bianchi, famoso non solo per le sue comparse in tv ma per essere anche un promotore della cucina salutista e completa di tutti gli alimenti, interviene sul caso della blogger finta vegana che nelle ultime ore ha sollevato milioni di polemiche in rete, dopo che è stata beccata a mangiare del pesce fritto.

La ragazza 29enne si è scusa con il suo pubblico, cercando di riparare al danno fatto (soprattutto per la sua immagine e il suo lavoro) ma le scuse tardive non hanno fatto felici i fan che invece l’hanno sommersa di critiche.

Marco Bianchi dice la sua prendendo in parte le difese della giovane Premetto che bisognerebbe imparare a puntare meno il dito, magari questa persona sta facendo un suo percorso di cambiamento o di nuova scelta alimentare, che va benissimo. Si può cambiare nella vita, la libertà di scelta è fondamentale, libertà di scelta che poi è libertà di sapere, e per cambiare ci vuole un inizio. Però è comprensibile che i suoi fan si siano sentiti offesi, si sono evidentemente sentiti traditi” dice a Vanity Fair, dove analizza anche queste tipologie di stili di vita talvolta al limite.

La premessa in questi casi è la solita: che tu sia onnivoro, vegano, crudista, vegetariano devi stare attento a quello che mangi, e capire se mangi bene o mangi male perché rischi comunque dei problemi” spiega “Il vegano che non mangia correttamente può avere già in poco tempo delle carenze nutrizionali. In un caso è un problema di accumulo, nell’altro di privazione”.
Il gesto della blogger di mangiare del pesce fritto, quando normalmente dispensava consigli sull’alimentazione crudista vegana, è stato estremo e sbagliato agli occhi di molti, ma Bianchi lo legge in un’ottica differente Il problema è che la Vitamina B12 è presente solo nel regno animale, dal latte alle uova, alla carne e al pesce; la Vitamina D oltre al regno animale è presente anche in molti vegetali, negli oli. Molti vegani non sanno mangiare correttamente. Se non stai attento a introdurre le quantità giuste ogni giorno non accumuli salute ma la perdi”.

La soluzione per Rowana? Semplicemente essere sincera Doveva essere onesta e portare per mano la propria community verso questo cambiamento, spiegarglielo, coinvolgerla. Bisogna motivare la community: se spieghi, il 95% ti segue. Bastava spiegare quindi, non farsi cogliere con le mani nel sacco”.

in: Salute e Benessere
26 Marzo 2019
di silvia