Lino Banfi da 56 anni assieme alla moglie “In salute e in malattia, ancora oggi le devo tutto”

Per lui niente social, niente scandali, una vita privata che è rimasta tale mentre la sua fama nel mondo del cinema italiano cresceva ogni giorno. La storia di Lino Banfi dovrebbe essere una storia normale eppure al giorno d’oggi diventa un’icona, un esempio, qualcosa di raro che non esiste più.

L’attore ha confesso una lunga intervista al settimana Chi dove tra la carriera e gli affetti, parla della malattia che ha colpito la moglie.

“Fin dall’inizio, quando i miei colleghi si divertivano tra sesso e festini, io stavo a casa con le pantofole, con la moglie e i figli” afferma con gioia e determinazione. Per lui dietro alle quinte dello spettacolo c’è sempre stata la famiglia, una scelta saggia che lo ha consacrato oggi ad uno dei mostri sacri del cinema italiano, oltre che il “nonno d’Italia” grazie alla sue vesti di Nonno Libero nella sit-com Un Medico In Famiglia.

Nell’intervista affronta il elicato e doloroso tema della malattia della moglie, una donna (LA donna) a cui è legato da ben 56 anni A Lucia devo tutto. Mollò tutto per me, con il padre che voleva uccidermi, perché la portavo via. Facemmo la famosa “fujitina”: ci sposammo alle 6 del mattino in una sacrestia. Il matrimonio durò 5 minuti, uscendo da le promisi: alle nozze d’oro daremo una festa da principi. Così è stato, abbiamo festeggiato a Roma con principi veri che neanche conoscevo, ma avevo invitato pur di farla sorridere.”.

Quella promessa di essere uniti in salute e in malattia fino a che morti non ci separi, Lino la rispetta ancora oggi “Abbiamo passato insieme guai e gioie. Non abbiamo mai fatto un viaggio all’estero o una crociera. Adesso che era arrivato il momento …mi spiace non poterlo più fare. Io e Lucia avremmo potuto finalmente divertirci come ci meritiamo. Invece, purtroppo, si è ammalata.”.

 

in: Notizie Dal Mondo
27 Settembre 2018
di silvia