LINGUE DI GATTO: biscotti in soli 10 minuti!

 

Le lingue di gatto, sono una ricetta classica della pasticceria secca.
Di origine francese (probabilmente alsaziana), la ricetta, viene citata anche nel famoso libro dell’Artusi ‘la scienza in cucina e l’arte di mangiar bene'(ricetta n 635).
A parigi, fino agli anni venti, una pasticceria di Les Halles, era un punto di riferimento, per gli amanti di questi dolcetti.


Il pasticcere,amando molto le lingue di gatto e Perrault, ne sfornava di buonissime, tutti i giorni, chiudendole poi in scatole di latta con l’effige del gatto con gli stivali. Un omaggio, questo, al favolista e al nome di questi biscottini, sottili e allungati che ricordano, la lingua dei gatti.
Le lingue di gatto, possono essere consumate semplici o ricoperte di cioccolato. Possono essere usate, per accompagnare creme, gelati e sorbetti o decorare torte.
Con il loro impasto, possono essere prodotti cestini, da riempire di creme varie, oppure sigari, da riempire di cioccolato ecc.
Come ogni ricetta classica, ne esistono diverse varianti, alle mandorle, alle nocciole, al cacao al pistacchio ecc.

 

Ecco qui 4 nostre ricette per realizzare 4 differenti tipi di lingue di gatto (clicca sulla foto o sul nome per leggere la ricetta e lasciare un commento)

 

Lingue di gatto

_____________________________________________________________________________________________
Lingue di gatto al cacao
_____________________________________________________________________________________________
Lingue di gatto al cioccolato
_____________________________________________________________________________________________
Lingue di gatto al cacao ricoperte di cioccolato bianco

in: La nostra cucina
31 Marzo 2012
di silvia