Le passioni di Freddie Mercury, dallo champagne alla cucina indiana

Freddie Mercury amava le cose semplici, gli piaceva la cucina casalinga ma aveva anche una forte passione per lo Champagne. A raccontare i gusti di uno degli uomini più importanti della storia della musica mondiale, leader della band dei Queen, è l’amico Peter Phoebe Freestone.

I due sono stati amici per moltissimo tempo e hanno condiviso varie fasi della vita. Oggi Peter lo ricorda con grande affetto, raccontando come Freddie sia cambiato tanto negli anni.

“Quando ho iniziato a lavorare per lui, Freddie amava il cibo piccante, un buon mix di spezie” spiega sul suo blog giustificando il gusto prediletto da Mercury per l’infanzia vissuta a Zanzibar “Diceva sempre che a casa voleva che cucinasse la mamma.”

Secondo l’amico, che ha raccontato Freddie anche nel libro “Freddie – Una biografia intima”, gli piaceva piaceva una cucina semplice, casalinga. Questa passione l’aveva portato a convincere il suo chef personale a rispettare alcuni appuntamenti: l’arrosto tradizionale ogni domenica, il pasticcio di carne inglese e i rotoli di salsiccia da consumare negli studi di registrazione.

Un’altra grande passione di Freddie era lo champagne,  specie se Moët & Chandom e i cioccolatini belgi di Godiva, ma purtroppo quando scopri di aver contratto l’AIDS tutta la sua vita cambiò e cambiarono anche le sue papille gustative: non riuscivano più a sopportare i sapori forti come il cibo piccante.

Freddie Mercury venne a mancare il 24 novembre del 1991 all’età di 45 anni.

in: Notizie Dal Mondo
11 Gennaio 2019
di silvia