Se le mucche sono felici allora il loro latte sarà più buono, parola degli esperti

L’Università statunitense del Wisconsin-Madison ha indagato sulla qualità di salute sia fisica che mentale delle mucche e, dopo alcuni studi approfonditi anche tramite diverse (innocue) sperimentazioni è arrivata a decretare che la qualità del latte prodotto dalle mucche è una diretta conseguenza del loro umore.

Somministrando alle mucche la serotonina, l’ormone del buonumore, è stato poi analizzato il latte da loro prodotto: circa il 5-10% delle mucche soffre di carenza di calcio nel latte (ipocalcemia) che conseguente diminuzione dei tassi di gravidanza e quindi minor bestiame.

L’ormone del buonumore invece permette di mantenere alti i livelli di calcio nel sangue: i primi studi condotti hanno evidenziato che su un campione di 24 mucche appartenenti a due razze distinte, alcune avevano livelli più alti di calcio nel sangue e altre invece solo nel latte. Gli step successivi quindi da affrontare per arrivare a delle conclusioni più concrete e sicure, sono di indagare il meccanismo molecolare con cui questo ormone regola il calcio, in modo da poter poi adottare questo meccanismo per la cura contro l’ipocalcemia.

in: Salute e Benessere
28 Luglio 2016
di silvia