Lavorare meno per lavorare di più: la nuova Zelanda sperimenta la settimana breve

Una sperimentazione durata due mesi ha permesso all’azienda Perpetual Guardian di trovare la perfetta soluzione per rendere felici i suoi dipendenti e aumentare la qualità del lavoro da essi svolta. Come? Lavorando quattro giorni alla settimana ma venendo pagati per cinque.

Sembra una cosa impossibile, eppure secondo il direttore di questa società in questi i mesi i suoi dipendenti non solo erano più felici ma producevano anche molto di più.

“Abbiamo visto un incremento notevole nel grado di soddisfazione generale dello staff, un rafforzamento della volontà di lavorare con la società e non abbiamo notato alcun calo nella produttività”, ha spiegato Andrew Barnes, fondatore della compagnia “Quando sperimenti la settimana lavorativa di quattro giorni succede questo: ti senti più motivato, pieno di energia, stimolato, leale verso la tua azienda. Sono finito con delle statistiche in mano che indicano che il mio staff è fortemente orgoglioso della società per la quale lavora perché alla società importa dello staff”.

Una sperimentazione che ha dato esiti ancora meglio di quelli sperati e che diventerà da oggi il modello da seguire per tutto lo staff. A beneficiare di questo progetto è stata l’azienda, i suoi dipendenti e anche il rendimento. In particolare il dato che ha convinto a trasformare questa ipotesi in qualcosa di reale peri futuro è stata la diminuzione dello stress del personale, passando dal 45% al 38%.

in: Notizie Dal Mondo
24 Luglio 2018
di silvia