Prima il latte e i formaggi, oggi anche la pasta avrà un’etichetta attenta e sicura

Anche la pasta, alimento simbolo della cultura culinaria italiana, oggi prodotto e distribuito in tutto il mondo, deve dare maggiore sicurezza ai consumatori, fornendo loro tutte le informazioni necessarie a conoscere al 100% la composizione.

Il presidente del consiglio Matteo Renzi ha annunciato durante un incontro nella città di Palermo la necessità di etichettare anche la pasta “Venerdì manderemo a Bruxelles il decreto sull’etichettatura del grano. L’obiettivo è quello di valorizzare le produzioni di grano italiano di qualità e consentire all’industria della pasta di aumentare gli approvvigionamenti nazionali, all’insegna della massima trasparenza verso i consumatori.”.

I punti chiave di questo decreto sono quindi SICUREZZA ALIMENTARE, TRASPARENZA VERSO I CONSUMATORI, MAGGIORI GARANZIE.

Un passo avanti ancora verso un commercio più pulito e sicuro: dopo prodotti come latte e formaggi che sono riusciti ad ottenere l’obbligo di etichettatura dettagliata, ora anche la pasta informerà il consumatore sull’origine del grano e della semola usati nella sua produzione

in: Notizie Dal Mondo
16 novembre 2016
di silvia