Latte burro o yogurt scaduti? Le regole per riutilizzarli al meglio

Capita purtroppo di dimenticarsi alcuni alimenti nel frigorifero e quando si scopre che sono scaduti finiscono inevitabilmente in pattumiera. Ma molti prodotti, come quelli caseari in questo caso, possono avere una seconda vitapossono cioè essere riutilizzati in un ambito diverso da quello culinario evitando così gli sprechi.

prodotti caseari di cui stiamo parlando sono latte, burro e yogurt. I 5 principali modi per riutilizzare al meglio questi prodotti una volta superata la data di scadenza indicata sulla confezione che ci comunica che non sono più commestibili:

– il latte si trasforma in un perfetto detergente a freddo per quei capi che presentano macchie di frutta (in particolare se queste sono state già sottoposte ad un lavaggio con acqua e sapone)

– sempre il latte, davanti alle macchie di vino è soluzione perfetta e funziona tamponando il capo con una spugna imbevuta di latte calde, mentre nel caso di macchie da inchiostro la soluzione è latte e aceto;

– sempre con il latte tiepido si possono pulire i guanti di pelle e le scarpe di vernice stronfinandoli delicatamente con del cotone idrofilo imbevuto;

– lo yogurt è adatto per pulire bene tutti gli attrezzi (posate piatti ecc) in ottone, lucidandoli come nuovi;

– il burro scaduto invece è adatto per ammorbidire le macchie date da nafta o catrame su tessuti come cotone o tessuti sintetici.

Ecco in poche mosse come è facile e possibile riutilizzare anche questi alimenti scaduti, che sono tra i più diffusi; riciclare, ove possibile, è un’ottima tecnica per risparmiare e evitare sprechi inutili.

in: Scuola di cucina
14 Aprile 2015
di silvia