La ricetta della salute “Mangia e muoviti”

La dieta, la linea, la forma fisica: tutti argomenti questi al centro del dibattito che ha avuto luogo a Roma, sul palco di Roma Exposalus and Nutrition. A parlare di “ricette della salute” c’erano due esperti, i nutrizionisti Andrea Ghiselli e Marcello Ticca.

Il segreto per stare in forma fisicamente e allo stesso stare bene è quello di mangiare bene e fare movimento. Una ricetta banale che in realtà oggi viene sempre considerata meno perché riviste, programmi tv e social diffondono il messaggio che sono solamente certi alimenti la vera causa del soprappeso.  La risposta di Andrea Ghiselli, presidente della Società Italiana Scienza Alimentazione dirigente di ricerca CREA, è “Le cose da fare sono solo due, mangiare di meno e muoversi di più”.

Come affermano i due protagonisti dell’incontro, stare bene con se stessi è davvero qualcosa di semplice, addirittura banale perché bastano poche accortezze e nemmeno troppa fatica per arrivare al proprio obiettivo. Ovviamente ci sono alcune regole da rispettare, ma se all’inizio queste sembrano un sacrificio, l’abitudine le trasformerà in qualcosa di assolutamente naturale.

Un esempio sono frutta e verdura, due gruppi di alimenti indispensabili (se non addirittura obbligatori) per stare bene.

Banalmente – dprosegue Ghiselli – non dobbiamo vedere la frutta e la verdura solo come un insieme di sostanze, ma sono importanti perché tolgono spazio ad altri alimenti: sentendoci sazi non ci verrà troppa voglia di mangiare molto altro. Se prendessimo frutta e verdura in una pastiglia non avremmo gli stessi benefici. E poi non vanno demonizzati i carboidrati: stiamo assistendo a una carbofobia esagerata”.

Dello stesso parere è anche Ticca, che sottolinea come la dieta migliore sia quella mista, completa di tutti gli alimenti e senza troppe privazioni “Non vanno demonizzati i singoli alimenti: vanno invece mischiati e consumati tutti in alternanza e nessun cibo andrebbe demonizzato. Si può anche andare ogni tanto al fast food, basta che poi per il resto dei giorni si mangi in modo sano”.

Ed infine ovviamente, un po’ di attività fisica, fatta regolarmente, ma anche questa senza il bisogno di esagerare. Come già detto “milioni di volte”, bastano 30 minuti al giornoMa non bisogna pensare a chissà quale attività fisica – conclude Ghiselli – possiamo anche solo andare a portare in giro il nostro cane, se ci annoia il tapis roulant possiamo fare altro: l’importante è divertirsi, solo così sarà facile e spontaneo praticare uno sport.

in: Salute e Benessere
13 novembre 2018
di alessio