La pizza italiana è Premio Nobel

L’Italia vince l’IgNobel 2019 per la Medicina per “aver fornito l’evidenza che la pizza può proteggere da malattie e morte, purché fatta e mangiata in Italia”. Certo, non sarà il Nobel vero e proprio, questo premio che ogni anno rende lustro alle ricerche che fanno “ridere ma anche riflettere”, ma ad assegnarlo resta pur sempre l’Università di Harvard.

Coldiretti ricorda l’importanza del settore in occasione del premio IG Nobel 2019 per la Medicina all’Italia per “aver fornito l’evidenza che la pizza può proteggere da malattie e morte, purché fatta e mangiata in Italia” secondo la motivazione del premio che la rivista Annals of Improbable Research e l’Università di Harvard dedicano alle ricerche che fanno “ridere ma anche riflettere”.
Buona e di gran valore, dunque, se, come ricorda Coldiretti, sono almeno 100mila i lavoratori fissi nel settore della pizza, ai quali se ne aggiungono altri 50mila nel fine settimana.

L’Ig Nobel per l’economia è andato allo studio di Turchia, Olanda e Germania che ha confrontato le banconote di diversi Paesi per scoprire le più efficienti nel veicolare i batteri.

Si è aggiudicato l’Ig Nobel per l’ingegneria la macchina per il cambio automatico dei pannolini nei neonati, progettata in Iran. Da Arabia Saudita e Singapore arriva l’Ig Nobel per la pace, per la ricerca che si è proposta di misurare il piacere di grattarsi quando si avverte il prurito.

Una volta resi magnetici, gli scarafaggi morti si comportano diversamente da quelli vivi: parola dei vincitori dell’Ig Nobel per la biologia 2019.

in: Notizie Dal Mondo
16 Settembre 2019
di alessio