La pizza come patrimonio dell’Unesco? Oltre 300mila firme a favore

La proposta di inserire la pizza, piatto simbolo della storia della cucina italiana, nella lista del Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità è stata portata avanti: dopo un paio di mesi dalla proposta, la raccolta firme è arrivata ad un record storico.

Sono infatti oltre 300mila le persone che hanno aderito, firmando questa petizione a favore della pizza; il risultato di questa raccolta è stato ufficializzato durante una conferenza stampa alla Camera, conferenza dove è stato presentato l’Appello Direttivo della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco.

A commentare i risultati favolosi ottenuti e il grande interesse di questa proposta è il presidente della Fondazione UniVerde, Alfonso Pecoraro Scanio: “Il grande consenso popolare ottenuto dalla petizione è un evento che non ha precedenti nella storia delle candidature Unesco ed è che uno dei requisiti che l’Unesco richiede per la candidatura a Patrimonio dell’Umanità; abbiamo sei mesi di tempo per convincere i 150 Paesi stranieri che parteciperanno a Expo a votare a favore dell’arte dei pizzaioli. Un’occasione importante per l’Italia e per l’artigianato tradizionale del nostro Paese.”.

La speranza rimane ora solo legata ad Expo2015 (che inizierà il prossimo 1 Maggio): si spera che venga riconosciuto l’enorme valore culturale dell’arte dei pizzaioli in questo momento unico per l’Italia.

in: Notizie Dal Mondo
26 Marzo 2015
di silvia