La Pasta Garofalo diventa per il 52% di proprietà spagnola

E’ fresca di oggi la notizia che vede l’antico Pastificio italiano della Pasta Garofalo firmare un accordo con il gruppo spagnolo Ebro Foods. Ad un prezzo di 62 milioni di euro circa il gruppo spagnolo rileva il 52% della società.

Ebro Foods non è nuovo in Italia, perché già tempo aveva rilevato ben il 25% del nostro marchio Riso Scotti. Oggi la grande multinazionale quotata alla Borsa di Madrid ha siglato questo accordo che la rende proprietà di un grandissimo numero di quote azionarie: il tutto per un valore di appunto 62 milioni di euro circa, che verrà concluso entro fine giugno dopo che avverrà la stesura di tutti gli accordi nei dettagli.

L’attuale capofamiglia di Garofalo, Massimo Menna, si è così espresso a riguardo, soprattutto dopo che in molti hanno visto questo passaggio come un perdita di patrimonio italiano: “Non si tratta di un pezzo di Italia che se ne va, perché l’azienda e sana e forte e questo l’ha messa nella posizione ottimale per cogliere la migliore opportunità di crescita“.

Ecco il perché della scelta di Ebro Foods: “Per la storia e i valori.“.

Dall’altra parte c’è il portavoce spagnolo Antonio Henandez Callejas che sottolinea: “Abbiamo scelto Garofalo per la qualità del suo prodotto, per gli eccellenti risultati raggiunti nel tempo e per le sue persone che, in particolare negli ultimi 15 anni, hanno permesso di dar vita ad una storia straordinaria e con cui abbiamo trovato una perfetta intesa professionale e personale. L’ingresso nel capitale sociale di Garofalo si inserisce nell’ambito della nostra strategia di crescita nel segmento premium, attraverso un marchio prestigioso della pasta italiana che, sfruttando le sinergie di gruppo, riteniamo possa portare a risultati ancor più interessanti a livello internazionale.“.

in: Notizie Dal Mondo
05 Giugno 2014
di silvia