La Black List dei cibi contaminati che provengono dall’estero

Coldiretti lancia l’allarme per tutti quei cibi provenienti dall’estero; nella nota emergono moltissimi dei cibi che fanno parte dell’uso comune e che risultano irregolari a causa della presenza dei residui chimici.

In questa “BLACK LIST” fanno parte moltissimi prodotti: melangrane, fragole, arance, peperoncino, piselli, broccoli, menta e molti altri ancora. Questi prodotti arrivano da noi, “grazie” alle agevolazioni all’importazioni concesse dall’Unione Europea, da paesi come prima di tutto la Cina, poi a seguire Thailandia, Kenia, Sud America. La Cina prima di tutti è famosa per aver conquistato nell’anno passato il primato  nel numero di notifiche per prodotti alimentari irregolari perché contaminati dalla presenza di micotossine, additivi e coloranti che non rispettano le norme di legge. Dopo la Cine anche il Marocco presenta un grande problema perché in questo paese ad esempio è concesso l’uso di pericolosi pesticidi che in Europa sono assolutamente vietati perché pericolosissimi per la salute.

A sostegno di quoto caso è intervenuto il presidente di Coldiretti, Roberto Moncalvo “Non c’è più tempo da perdere e occorre rendere finalmente pubblici i flussi commerciali delle materie prime provenienti dall’estero per far conoscere anche ai consumatori i nomi delle aziende che usano ingredienti stranieri”.

in: Notizie Dal Mondo
29 aprile 2016
di silvia