Kellogg’s regala 6.000.000 di colazioni

“Aiutaci a donare una colazione ad un bambino – Kellogg’s consegna al banco alimentare 6.000.000 di colazioni per le famiglie con bambini in difficoltà”

kelloggs1

La multinazionale Usa leader nei cerali si è impegnata in un grandissimo progetto, ovvero quello di distribuire presso le 21 regionali del Banco Alimentare circa 6milioni di colazioni.

L’iniziativa che rientra nel programma di Responsabilità Sociale “Breakfast for better days” si pone l’obiettivo di aiutare bambini e famiglie in difficoltà fornendo loro un aiuto concreto, tramite l’impiego di alcuni prodotti (cereali e snack per la prima colazione) realizzati ad hoc per questa iniziativa.

Banco Alimentare

Nel nostro Paese ci sono circa 15mila strutture caritative che distribuiscono pacchi alimentari ed erogano pasti caldi ai bisognosi. Quasi 9mila di queste sono convenzionate con la Rete Banco Alimentare. Ogni giorno il Banco Alimentare distribuisce gratuitamente del cibo alle strutture caritative sul territorio, aiutando circa 2 milioni di poveri in Italia, di cui quasi 200mila bambini.

Perché la prima colazione

La prima colazione è il pasto più importante della giornata, come già sottolineato svariate volte è il pasto che più di tutti va consumato perché offre le giuste energie per affrontare una giornata, fornisce all’organismo il giusto apporto proteico dopo una notte intera di digiuno. Oltre a questo motivo molto importante, questa iniziativa prende in considerazione questo pasto proprio perché è legato a uno dei core business di Kellogg’s.

Il direttore comunicazione del Sud Europa di Kellogg’s, Kati Kaskeala

“Grazie al programma ‘Breakfasts for Better Days’ stiamo aiutando le famiglie in difficoltà e abbiamo realizzato un’intera produzione di cereali per la prima colazione da consegnare in tutta Italia grazie alla rete del Banco Alimentare. Lo scorso anno con la campagna “Acquista una confezione, dona una colazione” anche i nostri consumatori hanno partecipato attivamente per raggiungere questo importante risultato di solidarietà, acquistando 6 milioni di confezioni dedicati all’iniziativa.”.

in: Notizie Dal Mondo
21 Aprile 2015
di silvia