Kellogg’s mette solo maschi sulle confezioni, l’appello di una bambina obbliga l’azienda al cambio

Una bambina di soli 8 anni può far cambiare i prodotti di un’azienda che esporta i suoi prodotti in tutto il mondo? La risposta è si. La Kellogg’s si è vista costretta a rispondere al reclamo formare di una giovanissima cliente australiana che lamentava un certo “sessismo” nelle confezioni dei suoi prodotti.

Daliah Lee di Canberra aveva scritto per lamentare che le immagini sui pacchetti di Nutri-Grain ritraggono soltanto ragazzi, mentre le ragazze possono anche “fare cose formidabili”. Minacciata di boicottaggio tra i banchi di scuola, l’azienda si è così vista costretta a cedere e a promettere che saranno raffigurate anche ragazze sui pacchetti, a partire dal prossimo anno.

La notizia è arrivata fino alle maggiori testate giornalistiche, tanto che la Kellogg’s ha dovuto fornire una risposta pubblica in merito al caso, per non perdere la clientela. Queste le parole dell’azienda in risposta alla bambina “Sapendo della tua passione e come compagnia che valorizza la diversità e l’inclusione, abbiamo deciso di aggiornare i pacchetti con immagini sul retro sia femminili sia maschili. Questo sarà realizzato progressivamente nel 2019, così potremo continuare a ispirare tutti gli australiani, non importa il genere”.

in: Notizie Dal Mondo
06 novembre 2018
di alessio