Ingannare la dieta senza rinunciare a nulla

Al primo posto c’è la cottura che è il fattore che più di tutti influenza la vostra alimentazione e la vostra linea: ne esistono tante e di diversi tipi, la migliore come avevamo già sottolineato (Attenzioni alle cotture dei cibi: non tutte sono salutari) è la cottura a vapore perché, grazie alla sua non richiesta di altri ingredienti, permettere di cuocere quasi qualunque tipo di cibo con il solo vapore che rilascia l’acqua quando arriva a bollore; e avendo questa  0 calorie, i vostri cibi restano assolutamente inalterati sia come contenuto calorico che come sapore e anche come principi attivi.

A seguire è molto importante il sapore che i cibi hanno: se si mangiano cibi insipidi ovviamente la dieta diventa una vera e propria sofferenza, quindi è ancora più difficile rispettarla e non cadere anche nelle più banali tentazioni. Per insaporire i piatti in modo davvero leggero ma sempre molto gustoso, basta aggiungere delle spezie, o ancora meglio utilizzare le scorze degli agrumi che rilasciando al cibo un ottimo sapore.

L’olio, il maggiore nemico della dieta, può avere dei sostituti molto validi in cucina, tra i più usati ci sono vino e birra: oltre a essere molto più leggeri, rilasciano al cibo un gusto diverso e molto più buono in alcuni casi.

Uova: meglio scartare il tuorlo e utilizzare solo l’albume, cioè la parte bianca. Il cambiamento della preparazione di questi piatti, come ad esempio le frittate, vi cambierà solo per il contenuto calorico, non tanto per la consistenza.

Un’altra “croce” per la dieta è il formaggio: se proprio non riuscite a farne a meno indirizzate la vostra scelta sui formaggi light. Nel caso in cui dobbiate preparare dei piatti che richiedono dei formaggi particolari di cui non c’è una versione light, può essere utile dimezzarne la dose.

in: Salute e Benessere
17 Maggio 2013
di silvia