In cucina tutto è riutilizzabile, anche le croste del formaggio

Non si butta nulla, sopratutto in tempo di crisi è sempre meglio trovare un secondo utilizzo agli scarti, in particolare per quelli legati alla tavola. Se siete amanti del formaggio, sappiate che la crosta di molti di questi alimenti è facilmente riutilizzabile.

La più famosa e la più semplice da usare è quella del grana o del parmigiano: le tradizioni di famiglia insegnano che la crosta di questo formaggio è adatta per zuppe e risotti, dove durante la cottura viene ammorbidita e diventa anche più facile mangiarla, rilasciando al piatto un sapore molto più piacevole.

Ma il riuso della crosta non è limitato a questi soli: la scelta della crosta commestibile dipende infatti dal colore. Se la crosta assume lo stesso (o molto vicino) colore del formaggio all’interno allora si può ancora usare, in caso contrario è meglio scartarla ma cercando di grattare fino all’ultimo millimetro quello che resta del formaggio. Queste parti che normalmente vengono scartate, se cotte ad esempio in forno ad alte temperatura, perdono tutti i batteri e rilasciano al cibo un sapore molto più gradevole e “ricco” (pensate alle torte salate ad esempio!).

Se cercate una ricetta velocissima che non richieda l’utilizzo di altri ingredienti e vi permetta in poco tempo di preparare uno snack gustoso con un pezzo di crosta di grana…tagliare a cubetti la crosta, metterla su un piatto e farla cuocere 2-3 minuti nel forno a microonde: al termine della cottura ne usciranno dei piccoli cubetti croccanti e soffiati.

in: Alimentazione
26 Novembre 2013
di silvia