Il primo freddo porta con sé il raffreddore, la medicina giusta è la nocciola

Autunno, freddo, vento sono sinonimi di raffreddore, tranquilli che nessuno riesce a scappare da questo. Fastidioso, noioso il raffreddore è la reazione del nostro organismo al primo freddo. Ci sono sciroppi, pastiglie, spray ecc che in farmacia vengono venduti per farlo passare, ma essendo sempre medicine fanno tanto bene quanto male. Meglio come sempre scegliere qualcosa di naturale al 100%.

Al caso nostro fanno le nocciole, uno tra i più apprezzati cibi che fanno parte della famiglia della frutta secca. Originaria dell’Asia minore, la pianta di nocciole (il nocciolo) è nota con il nome scientifico di Corylus Avellana e può raggiungere i 7 metri di altezza. Cresce spontaneamente in natura soprattutto nelle zone a clima mediterraneo, in Italia è presente in prevalenza nelle Regioni Sicilia, Campania, Lazio e Piemonte. Quest’ultima Regione offre una varietà denominata Tonda Gentile Trilobata, a marchio I.G.P. e considerata la migliore al mondo per qualità.

Quali sono le sostanze nutritive che porta con se un piccolissimo frutto come questo? Sono davvero tantissime: il grande gruppo dei sali minerali che comprende calcio fosforo manganese rame selenio zinco ferro magnesio, vitamine del gruppo B C E K J, ma ancora grassi monoinsaturi quali Omega 3 e Omega 6.

Tutte queste sostanze contenute in un piccolissima nocciola fanno di questo frutto un ottimo alleato della nostra salute quando abbiamo il raffreddore: la nocciola è considerata un alimento fortificante, utile agli anziani, alle donne in gravidanza, ai magri, agli adolescenti, agli astenici, agli sportivi e sopratutto anche ai bambini.

I compiti delle nocciole sono quindi: rafforzare le difese immunitarie, fungere da ricostituenti, combattere infiammazioni e malattie alle vie respiratorie, aiutare il corretto funzionamento dell’apparato cardiovascolare, combattere l’incremento del colesterolo cattivo (LDL), contrastare l’invecchiamento…il tutto con un bassissimo apporto calorico.

in: Conoscere gli ingredienti
27 Ottobre 2014
di silvia