Il più umile tra i tuberi è più ricco con la buccia

Le patate presentano un apporto energetico modesto (70-85 kcal/100 grammi) rispetto a molti altri alimenti, ma sicuramente superiore, anche se non troppo, rispetto alle altre verdure e ortaggi. Tale caratteristica non giustifica tuttavia una loro esclusione dalla dieta tanto che spesso le patate sono consigliate addirittura nelle diete dimagranti.

Le patate sono uno tra gli ingredienti che oltre a piacere al 99% della popolazioni, risultano essere le più versatili in cucina grazie alla loro capacità di adattarsi ad ogni piatto; questo tubero infatti può essere cucina in tantissimi modi (crocchette, fritte, purè, bollite ecc) e in qualunque di questi modi vengano consumate, le patate hanno sempre al loro interno una grande quantità di svariate sostante utili all’organismo. Tutte queste sostante aumentano quando le patate vengono consumate con la loro buccia.

Per consumarle con la buccia basta semplicemente lavare molto accuratamente, magari con l’aiuto di uno spazzolino, all’esterno.

Grazia alla buccia, le patate diventano degli ottimi “integratori” di potassio, importantissimo per l’idratazione e la regolazione della pressione, fibre, ideali per dare un veloce senso di sazietà e sono dei pulitori del sangue, vitamina C, il primo importante sostegno per le difese umanitarie con grandi proprietà antiossidanti, manganese, è importante per l’elaborazione di proteine e carboidrati, vitamina B6, ha una funzione fondamentale per la salute dei sistemi cardiovascolare digestivo immunitario muscolare e nervoso.

L’unico punto a sfavore delle patate, che purtroppo non si può ignorare, è che fanno ingrassare, non tanto per il loro contenuto calorico (70 calorie ogni 100 gr) ma per il loro enorme potere assorbente che porta noi ad abbondare con i condimenti.

in: Conoscere gli ingredienti
04 Ottobre 2015
di silvia