Il dentista? Alcune soluzioni fai da te per un sorriso splendente

 

Gli ingredienti per questa ricetta? Di “ricette” ce ne sono diverse, per tutti i gusti.

Una semplice è combinare sale e bicarbonato: nella dose di 1 cucchiaio per il bicarbonato e mezzo cucchiaio per il sale, questa combinazione può essere usata come dentifricio per non più di una volta alla settimana (per ovviare il problema del cattivo sapore, si può aggiungere un goccio di olio essenziale alla menta).

Altra soluzione la solita frutta e verdura: il contatto tra questa e la saliva crea una reazione di “protezione” davanti a molti batteria; della grande famiglia meglio prediligere alimenti come mele, pere, fragole, carote e sedano. Verdure invece come broccoli e cavoli formando attorno ai denti una sottilissima pellicola in modo da proteggerli dalla formazione di macchie.

A seguire, come consigliano tanti dentisti, bere tanta acqua: questa aiuterebbe e mantenere i denti più bianchi, soprattutto bere dopo pranzo in modo che il cibo non rimanga infiltrato tra i denti in bocca.

Aiutante della bocca, ma più per l’alito è la salvia: basta strofinarne una foglia sui denti dopo il pasto.

Mai sentito parlare di radice aarak? E’ la radice dell’albero aarak che cresce nel Medio Oriente; è ottima per l’igiene orale: rende i denti più bianchi e lucenti, rimuove macchie di fumo caffè e vino, protegge da disturbi gengivali, previene la formazione di carie e tartaro.

In ultimo il succo di limone: a non molti piace, ma succhiare uno spicchio di limone aiuta col tempo e rimuovere quel colore giallo che tende ai formarsi sui denti.

in: Salute e Benessere
06 maggio 2013
di silvia