Il cioccolato stimola il buon umore e aumenta la memoria

Sono quasi infinite le proprietà che riserva al nostro organismo il cioccolato: è l’alimento più dannoso in assoluto per la dieta, ma un alimento di cui allo stesso tempo anche dagli stessi dietologi è consigliato non farne a meno.

La mancanza di memoria, cioè anche di concentrazione e attenzione, è un problema che si manifesta maggiormente nell’età adulta quando si possono più facilmente sviluppare malattie come Alzheimer e demenza senile; una leggera mancanza di memoria è però facilmente curabile attraverso l’assunzione continua e regolare di un particolare alimento che viene consigliato da tutti i medici perché ricco di antiossidanti e flavanoli: il cioccolato, nella varietà fondente.

Il cioccolato fondente è un alimento alla cui base c’è il cacao, ingrediente che influisce in modo non indifferente sulla memoria con risultati importanti e veloci: a sostenere questa tesi uno studio effettuato su un campione di adulti, uomini e donne, con un’età compresa tra i 50 e i 69 anni a cui p stato chiesto di assumere una dose giornaliera di flavanoli per 3 mesi. Al termine, i risultato hanno parlato chiaro: il regolare apporto di cioccolato ha migliorato in ogni individuo la circolazione del sangue nell’area del cervello responsabile della memoria.

La dottoressa Clare Walton, dell’associazione britannica non-profit Alzheimer’s Society, si è così espressa riguardo a questo studio: “Questo studio è, seppure molto piccolo, estremamente utile. I risultati suggeriscono che gli antiossidanti rilevati nel cacao possono migliorare le performance cognitive attraverso il miglioramento della circolazione sanguigna di una particolare area del cervello. Si pensa che questa parte del cervello influenzi il processo di invecchiamento, ma non è ancora chiaro se vi sia una connessione tra essa e la demenza senile.“.

in: Salute e Benessere
06 Dicembre 2015
di silvia