Ikea nella lotta contro la violenza sulle donne: cartelloni in bagno “Denunciate”

Cartelloni appesi nei bagni femminili, con scritte dai toni decisamente forti, come messaggio di incoraggiamento per dire basta alla violenza e alle aggressioni contro le donne, basta al silenzio davanti ai maltrattamenti.

Una sorpresa, decisamente gradita, è stata trovata da alcune utenti, in particolare Ella Marciello che su Facebook ha pubblicato le immagini: Per aiutare le donne, nello store di Ikea Collegno (provincia di Torino) alcuni cartelloni viola,

Quante volte al giorno ti dice stai zitta cretina?”

“Ho sbattuto il naso sulla porta”

Queste sono solo due delle tante immagini appese nei servizi igienici delle donne: scritte tipiche dei soggetti che hanno subito violenze e che spesso hanno paura a denunciare i loro aggressori.

Il brand svedese di arredamento low cost ha così cercato di dare il suo contributo per invitare tutte le donne vittime di violenza domestica a rivolgersi al numero dedicato apposta all’ascolto e alle richieste di aiuto, quello di Telefono Donna, lo 02-64443043/44.

Questo progetto è solo uno dei tanti ideati dall’azienda per combattere questo fenomeno e aiutare le vittime e a trovare il coraggio di parlare, facendo capire loro che non bisogna vergognarsi “Vogliamo rompere il muro del silenzio – così Sara Del Fabbro, Deputy ad Ikea Italia, aveva spiegato a Repubblica la scelta di trasformare gli store in palcoscenici – e aiutare le donne a vivere la propria vita e a sentirsi sicure in casa”.

in: Notizie Dal Mondo
20 Luglio 2018
di silvia