I piatti del Buon Ricordo festeggiano 50 anni

buonricordo

Un anniversario importante questo, i Piatti del Buon Ricordo sono stati dal 1964 ad oggi “un hobby affascinante, simbiosi di turismo, cultura, bontà gastronomichee piacevoli ricordi da portare a casa, concretizzati nei Piatti del Buon Ricordo che diventano memoria di un viaggio, di incontri e di nuove suggestioni.”

Una storia lunga e ricca di creazioni: in questi 50 anni di storia si contano tantissime pubblicazioni, divise in 4 categorie quali “Piatti italiani“, “Piatti esteri“, “Piatti Unione” e “Piatti Associazione“. Ciascuno di questi piatti, oggi simboli della storia della nostra italia e del Made in Italy, sono caratterizzati da disegni colori e timbri differenti. Come si legge sul sito ufficiali dei piatti del Buon Ricordo “Buon Ricordo è un’associazione volontaria tra ristoratori legati da un comune impegno a valorizzare le tradizioni della cucina regionale. Il piatto di ceramica di Vietri, con i suoi colori vivaci e squillanti, richiama lo spirito gioioso della buona tavola e il senso genuino dell’ospitalità. Ogni ristorante ha il suo Piatto del Buon Ricordo che è il souvenir dei sapori e delle virtù ospitali da affidare alla memoria del tempo. I ristoranti del Buon Ricordo distribuiti su tutto il territorio, esprimono un riferimento particolare e una mappa del mangiare e bere all’italiana che, pur con le differenze di tipicità, rappresentano la sintesi del concetto di cucina italiana.”.

Quella organizzata per il 50esimo è una cena straordinaria, che in molti hanno definito da Guinnes dei Primati: 100 chef del Buon Ricordo collaboreranno alla realizzazione di un menù capace di evocare la più rappresentativa tipicità della cucina italiana.

Ai commensali sarà donato, in ricordo della cena, il piatto del 50° dipinto a mano dagli artigiani della Ceramica Solimene di Vietri sul Mare, realizzato in edizione speciale datata e numerata. In distribuzione solo il 9 settembre, non sarà più possibile averlo in nessun’altra occasione, proprio a sottolineare la storicità e l’unicità dell’evento.

La cena verrà versità in Piazza Garibaldi, da cui si snoderà la tavolata lungo Strada Repubblica, nel centro di Parma.

 

Per partecipare alla storica serata bisogna prenotarsi fin da ora, dato che le prenotazioni resteranno aperte fino all’esaurimento dei posti disponibili. Il programma dettagliato della serata, che prevede numerosi eventi, sarà comunicato via via su www.100chefperunasera.com, dove ci si potrà prenotare anche on line. La quota di partecipazione è di 85 €.

in: Eventi
26 Agosto 2014
di silvia