I genitori preferiscono il cibo “sottovetro”

Prevenzione e sicurezza sono i due punti cardini che guidano ogni genitore nella scelta dei cibi da somministrare ai propri figli. Oggi la scelta dell’80% di questi genitori preferisce puntare i suoi acquisti sui cibi che vengono venduti sotto vetro.

Un sondaggio condotto su 11 paesi europei, tra cui anche l’Italia, ha evidenziato come la richiesta di tantissimi genitori in fatto di cibi sia rivolta verso gli alimenti che vengono venduti in vetro, questo perché si pensa che le sostanze nocive non siano presenti all’interno di questi contenitori. Se la scelta dei tantissimi genitori è ricaduta proprio su questo tipo di contenitori un motivo c’è: il vetro è in effetti un materiale al 100% naturale e inerte ed è proprio per questo che viene percepito da tutti gli europei come un materiale da imballaggio a prova di migrazioni pericolose per la salute.

Il desiderio del vetro e la grandissima richiesta di oggi degli alimenti venduti sottovetro hanno fatto si che questo argomento fosse ampiamente discusso in moltissime sedi; un esempio importante può essere l’evento che ha avuto luogo a Milano e che ha portato il nome “Gli inVasati“. Durante questo evento sono state evidenziate le grande qualità del vetro, molte delle quali sono anche state testate dal vivo per evidenziare quando di fatto questo materiale sia ottimo sopratutto per il cibo.

Durante questo incontro è intervenuto il nutrizionista e dietologo Giorgio Calabrese, che si è espresso così: “Il vetro è il contenitore più sicuro. Oggi il problema del packaging è molto sentito e sicuramente il vetro garantisce una corretta ed attenta conservazione degli alimenti per prevenire patologie e godere realmente dei benefici di un regime alimentare equilibrato e salubre. Il vetro risponde infatti alle istanze di igiene e sicurezza in quanto evita ogni problema di cessione quando contiene cibo e liquidi e questo sia ad alta che a bassa temperatura“.

in: Notizie Dal Mondo
02 Ottobre 2014
di silvia