I cibi che aiutano a salvaguardare il nostro “letargo”

 

 

1. Broccoli: aiutano a potenziare il nostro sistema immunitario, correggono e rendono stabile il funzionamento delle cellule immunitarie sia dello stomaco che della pelle così da tenere lontani tutti questi malanni e farci stare bene;

2. Cereali integrali: dopo aver effettuato una corretta scelta di questi, è bene sapere che le fibre non solubili (come la crusca ad esempio) aiutano le difese immunitarie ad aumentare e a renderle più forti davanti ad ogni attacco esterno da parte di virus e acciacchi vari;

3. Verdure rosse e arancioni: con questi colori vengono in mente principalmente carota, barbabietole, pomodori e zucca; tutti questi, indifferentemente aiutano il nostro corpo ad aumentare la produzione di anticorpi così da renderlo più forte e quasi inattaccabile;

4. Agrumi come arance limoni, mandarini ecc sono ricchissimi di Vitamia C; questa da la forza al nostro organismo di reagire agli attacchi dell’inverno così da rivelarsi degli ottimi antiossidanti, tanto forti anche per combattere i radicali liberi che danno vita alle infiammazioni;

5. Frutta secca: questa è ricca di Vitamina E, importante tanto quanto la Vitamina C; questa frutta, come ad esempio mandorle e nocciole, aiuta il nostro organismo a fare la scorza di omega3 e omega6, aiutano dell’apparato circolatorio;

6. Latte e miele: cosa c’è di meglio che combattere il mal di gola con una tazza di latte caldo e miele? Questa ricetta fa parte dei famosi rimedi della nonna, non c’è sciroppo che riesca a reggere il confronto con questa bevanda. Adatta per grandi e piccini.

7. Cachi: non a tutti piacciono per la loro estrema dolcezza, ma questi sono un concentrato di energia tanto che “darebbe forza anche ad un morto”. Sono l’alimento più adatto per trovare le forze che l’influenza ci ha portato via.

8. Yogurt: sono semplicemente ricchi di batteri amici, questi molto più forti dei batteri nemici che in inverno arrivano e cercano di farti sentire sotto forma di raffreddore e febbre.

 

 

in: Alimentazione
19 Febbraio 2013
di alessio