Grandissima richiesta per il pane nero

Il pane è uno di quegli alimenti che fa gola a moltissimi, ma da quando è stato inserito nella sua varietà “nera” la richiesta è cresciuta in modo esponenziale. Questo pane nero è preparato con il carbone vegetale, che lo rende più digeribile.

L’interesse per le farine innovative, leggere, diverse da quelle a cui siamo abituati normalmente è oggi sempre maggiore; ma vi siete mai immaginati di mangiare il pane di un altro colore, nero ad esempio? Nessun colorante artificiale, solo ingredienti naturali nella nuova ricetta che sta facendo impazzire la capitale. Il segreto sta tutto in una farina derivante dal legno, un carbone vegetale che oltre a cambiare l’estetica di questi prodotti da forno li rende più leggeri e facilmente digeribili. Sempre questo ingrediente è utile a tenere sotto controllo il colesterolo e a rendere regolare il tratto intestinale.

A detta dei fornai della capitale italiana cresce da due anni la domanda di pane al carbone ”per il sapore evocativo, l’aspetto estetico quasi zen, e la capacità gas-assorbente”. L’esperto di impasti e chef della salernitana Locanda Severino è intervenuto a Identità Golose “Oltre al pane, il carbone vegetale, è un ingrediente che può essere aggiunto alla pizza, anche a quella fritta tipica della tradizione partenopea. Il carbone vegetale nell’impasto trattiene i gas che si sviluppano dalla fermentazione durante la digestione, limitando i gonfiori soprattutto nei soggetti che soffrono di intolleranza al glutine.”.

in: Conoscere gli ingredienti
18 febbraio 2015
di silvia