Galateo: Semplici regole per apparecchiare la tavola

L’incubo di molti è “come va apparecchiata la tavola quando ho ospiti?”; ci sono poche e semplici regole per fare questo, che permettono sempre di avere una tavola perfettamente in linea con i “comandamenti” del galateo.

L’arte della buona cucina, l’amore per il cibo e tutto quello che gli sta intorno si sta ormai allontanando dalla vita di tutti i giorni a causa di abitudini diverse, di vite frenetiche ecc. Però il saper presentare una tavola nel modo corretto fa sempre piacere, sia per il padrone di casa in modo da accogliere nel modo corretto ogni tipo di ospite, che a questi ultimi in modo che possano sentirsi ben accolti.

Ecco 3 semplici foto che raffigurano
1) come apparecchiare una tavola classica, quindi completa di tutti i piatti, bicchiere e posate
2) una tavola informale, dove gli elementi da collocare sono quelli indispensabili per un pranzo completo di tutte le portate
3) il modo di far accomodare gli ospiti (questa sarebbe la regola!)

1)  Tavola classica

2) Tavola informale

3) Disposizione commensali

Ecco qui alcune piccole cose da tenere a mente per essere assolutamente perfetti:

  • La tavola deve essere apparecchiata con cura prima dell’arrivo degli ospiti.
  • Ogni commesale dovrà avere il sottopiatto, il piatto piano e la fondina. Il sottopiatto dovrà rimanere per tutta la durata del pranzo o della cena.
  • Le posate vanno predisposte nella seguente maniera: a destra del piatto vanno il coltello (con la lama rivolta verso l’interno) ed il cucchiaio, a sinistra le forchette (una o due a seconda delle portate), in alto le posate da dessert.
  • I bicchieri devono essere disposti a destra del piatto sopra i coltelli. Si procede da sinistra verso destra per disporre quello più grande per l’acqua, poi quello medio per il vino rosso e quello piccolo per il vino bianco. Il bicchiere per lo spumante può essere messo sopra questi.
  • Il tovagliolo deve essere piegato in maniera semplice, ad esempio formando un quadrato, per poi essere appoggiato sopra ai piatti.
  • Al centro del tavolo, ma senza creare intralcio, può essere disposto un cetrotavola.
  • Il sale, il pepe, l’olio e l’aceto vengono portati a tavola solo su richiesta dei commensali.
Per i posti invece…
  • Se il numero di persone è limitato è possibile un’assegnazione dei posti casuale, altrimenti si devono utilizzare dei segnaposto.
  • L’ospite più anziano e di maggior riguardo dovrà sedere alla destra della padrona di casa ed il secondo ospite d’onore alla sua sinistra. Il padrone di casa avrà a destra l’invitata di maggior riguardo e a sinistra la seconda.
  • I posti tra uomini e donne devono essere disposti in maniera alternata.

 

in: Scuola di cucina
30 Maggio 2012
di alessio