“Frutta Urbana”, il progetto lanciato a Roma da Linaria

Chi l’ha detto che la frutta che cresce in città sia dannosa? Linaria lancia il progetto della frutta “cittadina”, ovvero quella che cresce e si coglie nelle città, che risulta inoltre essere molto più salutare di quella che viene acquistata nei supermercati.

Frutta Urbana è il primo programma italiano di mappatura, raccolta e distribuzione della frutta che cresce nei parchi e nei giardini di città, oggi protagonista al Festival del Verde e del Paesaggio al Parco della Musica di Roma. Quali sono i motivi che hanno portato alla realizzazione di questo programma? Sul sito ufficiale www.fruttaurbana.org si legge “Ogni anno ci sono tonnellate di frutta che cadono a terra e marciscono, e vanno così perse, oltre a creare problemi di pulizia e manutenzione. Per questo abbiamo iniziato a creare una mappatura degli alberi che crescono in città, grazie alle indicazioni degli stessi cittadini, che ci consente di sapere dove e quando raccogliere la frutta, che viene distribuita o usata per realizzare marmellate, sciroppi e succhi“.

fruttaurbana

E se da una parte c’è il discorso legato allo spreco e al risparmio, dall’altro lato viene presa in considerazione anche l’idea di reintrodurre valori culturali ed ecologici; come spiega Michela Pasquali, architetto e paesaggista dell’associazione LinariaTra i nostri desideri c’è quello di realizzare dei nuovi frutteti in città con delle varietà di frutta antica, affinché non vengano dimenticate“.

in: Alimentazione
20 Maggio 2014
di silvia