Friuli Venezia Giulia: menù di Natale

Gnocchi di patate in salsa di Montasio e porri

Per gli gnocchi: lessare le patate in acqua calda per circa 20 minuti, poi lasciarle intiepidire leggermente, schiacciarle con l’apposito schiacciapatate, incorporare la farina, l’uovo e una presa di sale; quando il composto è ben compatto, farlo riposare coperto con un canovaccio.
Per il sugo mettere in una padella con un filo di olio il porro tritato e farlo stufare, quando è trasparente spegnere il fuoco; in un altro pentolino far sciogliere il burro, unire la farina e farla tostare, quindi versare il latte e quando la besciamella è quasi pronta aggiungere il porro e il formaggio (solo quello fresco).
Tagliare la pasta degli gnocchi in pezzi e formare dei filoncini sottili, da questi ritagliare gli gnocchi e metterli a lessare in acqua bollente salata, scolandoli quando vengono a galla. Una volta che questi sono cotti unirli al sugo, mescolare bene e spolverizzare con il montasio stagionato grattugiato.

Lepre in agrodolce

Per la marinatura unire in cuna ciotola il vino con mezza cipolla, la carota, il sedano tritati, le bacche di ginepro e l’alloro; adagiare qui la lepre in pezzi e lasciarla riposare in frigo per 12 ore.
Una volta che la carne è pronta passarla nella farina, farla rosolare in una padella con il burro e il resto della cipolla tritata, girandola bene da tutti i lati, condendo con sale e pepe.
Quando la carne risulta ben rosolata, abbassare il fuoco, aggiungere lo zucchero, l’aceto e metà della marinatura, farla cuocere coperta per un’ora a mezza.

 

Lunette di patate

Lavare e lessare le patate in acqua salata; quando sono cotte sbucciarle e passare con lo schiacciapatate; amalgamare a questa purea il tuorlo dell’uovo, il burro morbido, un pizzico di sale. Stendere su un piano infarinato il composto di patate, ritagliare da questo tanti dischi e tagliarli a metà formando delle lunette.
Con attenzione tuffare le lunette in una padella con abbondante olio di semi già bollente, friggerle da entrambi i lati fino a completa duratura; scolare le lunette su cara assorbente e servirli con del sale grosso.

 

Castagnole di Natale

Mescolare la farina con le uova, lo zucchero, il burro morbido, una presa di sale e della scorza grattugiata del limone, il liquore strega e il lievito: con il composto ottenuto, dopo averlo fatto riposare per circa 10 minuti, formare tante piccole palline grandi come noci; passare queste sui rebbi di una forchetta e tuffarli in padella nell’olio già bollente.
Friggere bene le castagnole di Natale fino a che sono completamente dorate, quindi scolarle su carta assorbente e servirle spolverizzate di zucchero a velo.

in: La nostra cucinaNatale
03 Dicembre 2012
di silvia