Fedez festeggia al Carrefour di Milano “Hanno pagato tutto di tasca loro”

Nonostante sui social sembra che cibo e alimentari di ogni genere siano stati sprecati, anche in modo gratuito, i titolari del punto vendita Carrefour situato a City Life chiarisce la sua situazione, cercando di tirarsi fuori dal gossip e dalle polemiche.

Chiara Ferragni ha affittato e pagato di tasca sua il locale vicino a casa, che dopo le 22 ha chiuso come d’abitudine le porte al pubblico, per poi riaprirle per la festa privata.

I titolari del punto vendita, all’indomani della “festa delle polemiche”, ci tengono a precisare che nulla è stato sprecato o dato in omaggio alla coppia, forse una delle più ricche e seguite di questo momento.

Ci hanno contattato loro. Non si trattava di un’iniziativa pubblicitaria di Carrefour e nessun nostro dipendente è stato impiegato durante la serata, a parte la guardia giurata che comunque opera ogni notte” spiegano dall’azienda “Hanno affittato lo spazio, dietro un pagamento che copre anche tutto il cibo consumato o toccato”.

Una festa sicuramente inusuale che però ha sollevato polemiche soprattutto per alcune situazioni filmate e finite in rete: danze burlesque con peperoni, accoppiamenti bio con cespi di insalata, partite di pallamano con panettoni, sigarette consumate internamente e altri atteggiamenti di questo genere.

Finita la festa, il supermercato è stato ripulito “Le norme igienico-sanitarie impongono giustamente di non vendere niente che sia stato toccato. Quei prodotti toccati li abbiamo già “venduti” agli ospiti della festa” concludono da Carrefour.

in: Notizie Dal Mondo
23 ottobre 2018
di silvia