Essere pagati per bere caffè: il lavoro dei sogni esiste

Che giornata sarebbe senza caffè? Per tutti coloro che prima di parlare alla mattina bevono il caffè, è arrivata la possibilità di dare una “svolta” alla vita e coniugare un’abitudine quotidiana con il lavoro, così da guadagnare senza alcuna fatica.

Il candidato ideale dovrà essere un affezionato frequentatore di Starbucks – o altre importanti catene – che per 30 giorni dovrà soddisfare la sua voglia di caffeina solo ed esclusivamente nei piccoli bar locali degli Stati Uniti d’America: lo scopo dell’iniziativa, è appunto quello di poter documentare e confrontare gli eventuali costi e benefici spostando le nostre abitudini quotidiane – come bere il caffè – dall’uso dei servizi offerti dalle grandi aziende a quelli delle piccole attività commerciali.

Durante il mese di lavoro, il selezionato visiterà almeno otto caffetterie e per ognuna, dovrà scrivere una breve recensione tracciando metriche ben precise, scattare una fotografia della tazza servita e condividere la sua esperienza sui social network.

Si verrà letteralmente pagati per bere caffè, infatti, è previsto un compenso di 1000 dollari – circa 910 euro – che verrà erogato al completamento delle attività. Per candidarsi c’è tempo fino al 30 Settembre 2019 ed è sufficiente compilare il form dedicato inserendo le informazioni richieste.

in: Notizie Dal Mondo
26 Settembre 2019
di silvia