Eataly a Roma da il via al Festival dell’Amatriciana

E' un anno "ricco" per la pasta all'amatriciana: dopo il terremoto che ha colpito il centro Italia durante il mese di agosto, il paese che ne ha più risentito è stato Amatrice e così il simbolo della solidarietà è diventato proprio la pasta nata in quel luogo.

Parte a Roma venerdì due dicembre l'anno zero del Festival dell'Amatriciana, un festival della durata di tre giorni dedicati alla cucina e in ricordo del sisma del 24 agosto. Ad ospitare questo evento e tutti gli appuntamenti in programma sarà Eataly. La manifestazione e tutti gli incontri avranno come icona l'amatriciana, che sarà proposta ai suoi partecipanti sia nella versione classica che nella versione "bianca".

Gli incassi realizzati in questi tre giorni saranno interamente devoluti in beneficenza a favore del Comune di Amatrice.

Saranno in tanti a prendere parte a questo Festival: Eataly Roma e il Consorzio delle Eccellenze Italiane quali organizzatori dell'evento, a dare vita invece alle cucine ci saranno i cuochi di oltre 10 ristoranti che fanno parte della storia della pasta all'amatriciana. In programma anche showcooking per scoprire i segreti per realizzare la 'vera' amatriciana, musica dal vivo e spazi culturali come la mostra 'Amatrice com'era' per non far dimenticare questo luogo.

Le parole del patron di Eataly in vista dell'inizio di questo Festival "Siamo onorati che abbiano scelto noi per riproporre questa festa tradizionale, dove aspettiamo dalle 20 alle 30 mila persone. Si mangerà a prezzi popolari, 5 euro per un piatto di pasta e 3 per un bicchiere di vino".

in: Eventi
01 dicembre 2016
di alessio