E’ tempo di zucca, tutto quello che c’è da sapere

La zucca, caratterizzata da un colore arancione forte e da un sapore con note dolci, è il prodotto per eccellenza dell’autunno e il simbolo dei piatti di Halloween. Per poter beneficiare al 100% di tutte le sue ottime proprietà, è bene conoscere a fondo questo ingrediente.

La scelta

La scelta della zucca giusta è il primo passo verso la riuscita perfetta dei vostri piatti; prima di tutto bisogna conoscere bene la stagionalità di questo ingrediente, che viene piantata nei mesi di marzo e aprile e raccolta dai primi giorni di settembre per essere ottima tra fine settembre e primi di ottobre. Secondo passo è l’acquisto: quando si compra una zucca bisogna stare attenti a diversi fattori, la zucca deve essere soda e per verificare che sia così basta dare un colpetto e sentire se il rumore che fa è sordo, come di vuoto.

La conservazione

La zucca è un alimento versatile: può essere consumata subito appena pulita, può essere conservata in frigorifero avvolta nella pellicola per un paio di giorni, può essere surgelata.

La pulizia

Non è complicato, basta stare attenti a ripulirla bene internamente dai semi e dai filamenti e lavare bene l’esterno se decidete di conservarla e non consumarla subito, questo per evitare che terra o sporcizia entrino in contatto con la polpa.

Le proprietà

Importantissimi nella zucca sono i carotenoidi e i mucillagini, amici in primis della nostra pelle e dopo anche dell’organismo in generale. La zucca inoltre è un attimo alimento per disintossicarsi grazie al suo effetto diuretico, viene utilizzata come vermifugo per chi soffre di verme solitario, aiuta la pelle a prevenire le infiammazioni e previene i problemi alle vie urinarie.

L’uso in cucina

Anche in questo campo la zucca è un alimento versatile, può essere usata sia per la preparazioni di piatti salati che di piatti di dolci (l’esempio più semplice è la torta di Halloween, ovviamente a base di zucca). In alcuni casi, se viene lavata molto bene, è anche possibile mangiare la buccia (i nutrizionisti consigliano di cuocerla al forno).

in: Conoscere gli ingredienti
11 Ottobre 2015
di silvia