Domenica 5 ottobre 2014 appuntamento in grapperia

Si chiama “Grapperie Aperte 2014” e coinvolge la prima domenica del mese di ottobre ben 31 distillerie sparse in tutta Italia, dal Veneto fino alla Sicilia. Una giornata in cui si potrà scoprire il mondo degli alambicchi. 

Le 31 grapperie che hanno aderito a questa divertente ma sopratutto importante giornata sono sparse in tutta Italia e apriranno le porte a tutti gli interessanti che vorranno recarsi presso di esse e scoprire come si fa il distillato italiano.

L’obiettivo di questo grande evento per cui è prevista in tutte le regioni in una grande affluenza, è quello di conoscere a fondo la Grappa e tutti i suoi aspetti quali tradizione, strumentazione, tipologie di distillati e varianti; il tema è “Lo spirito della grappa secondo me” scelto proprio per invitare le persone a conoscere e capire la storia della Grappa.

Le distillerie aderenti all’iniziativa:

[La regione che ha entro i suoi confini il maggior numero di distillerie è il Piemonte con le città di Alessandria, Asti, Cuneo, Torino e Novara.]

Nel Monferrato alessandrino ci saranno Magnoberta (Casale Monferrato), Mazzetti d’Altavilla (Altavilla Monferrato) e Gualco (Silvano d’Orba), nell’astigiano Beccaris (Costigliole) e Berta (Mombaruzzo), nel cuneese la Distilleria Levi Serafino a Neive, Montanaro e Santa Teresa dei F.lli Maroli ad Alba. A Chiaverano (TO) c’è Revel Chion e a Ghemme (NO) Francoli. A seguire, con sei distillerie c’è l’Alto Adige: Roner e Psenner a Termeno, Kellerei Algund a Merano, Fischerhof a Cornaiano, Lahnerhof a Marlengo e Zu Plun a San Valentino di Siusi. Cinque sono invece le Grapperie Aperte in Veneto: tre in provincia di Vicenza – ovvero Li.Di.A. a Villaga, Fratelli Brunello a Montegalda e Poli a Schiavon – e due nel trevigiano, a Visnà di Vazzola Castagner e a Conegliano presso la Scuola Enologica Cerletti l’Istituto Grappa Veneta insieme a Veneto Agricoltura. In Lombardia saranno quattro, di cui due nel bresciano ovvero Borgo Antico San Vitale Distillerie in Franciacorta a Borgonato di Cortefranca e Peroni Maddalena a Gussago. Cantina Storica Montù Beccaria nel pavese e Rossi d’Angera nel varesotto completano il quadro della regione.  Segue la Toscana con tre grapperie distribuite tra Torrita di Siena dove ha sede Bonollo, Barberino Val d’Elsa con la Distilleria Deta e Paganico con la Nannoni Grappe, la Valle d’Aosta che si presenta con due grapperie ovvero La Valdotaine di Saint Marcel e Saint Roch di Quart. Chiude la Sicilia con una grapperia, la Distilleria F.lli Russo nel catanese a Santa Venerina.

in: Eventi
04 Ottobre 2014
di silvia